Scania Driver training 2018

Notizie ed EventiAutisti a Lezione da Scania. Una flotta di oltre 800 professionisti

News pubblicata da Scania Italia

Istruire gli autisti ad uno stile di guida più attento ai consumi e rispettoso dell’ambiente garantisce importanti vantaggi sia dal punto di vista economico che ambientale. Sono sempre di più le aziende di trasporto che, alla luce di questo, hanno deciso di affidarsi a Scania, un partner di grande esperienza nell’offrire servizi pensati per gli autisti. Numerose aziende ed un totale di 805 autisti ha preso parte ai training con l’obiettivo di apprendere uno stile di guida maggiormente efficiente. Eccellenti i risultati conseguiti: al termine del corso i partecipanti hanno ottenuto una riduzione del consumo di carburante media del 12,33%.

“La formazione degli autisti è pensata sia per i conducenti con maggior esperienza che per quelli alle prime armi. Grazie ai consigli dei nostri Master Driver gli autisti possono apprendere uno stile di guida maggiormente efficiente dal punto di vista dei consumi, della sicurezza e della sostenibilità, riducendo in modo significativo l’usura dei componenti, i costi operativi e i tempi di inattività”, ha evidenziata Michele Tenuti, Fleet & Driver Services Manager. “Gli autisti sono un patrimonio prezioso per le aziende di trasporto: è importante investire su di loro per far sì che possano apprendere uno stile di guida maggiormente efficiente e, al tempo stesso, sicuro. C’è grande soddisfazione da parte delle aziende che hanno affidato i loro autisti ai nostri istruttori, persone di grande esperienza che nel corso degli anni hanno formato migliaia di conducenti di veicoli industriali”.

La sfida più complessa è far sì che lo stile di guida appreso grazie al Driver Training venga mantenuto anche nel corso del tempo. Per assicurare che questo avvenga, Scania offre alle aziende di trasporto il Driver Coaching: un servizio reso possibile grazie agli oltre 300.000 veicoli connessi nel mondo. Le prestazioni di guida del singolo autista, in particolare, vengono comparate a quelle di una popolazione di autisti con analoghi parametri operativi, distanze medie, topografie e pesi complessivi paragonabili. Questo, accanto alla consolidata esperienza degli istruttori che monitorano le prestazioni dell’autista, consente di determinare i margini di miglioramento e le azioni da intraprendere per correggere le abitudini di guida poco performanti, contribuendo così ad incrementare la sostenibilità ambientale ed economica delle imprese di trasporto.